13 dicembre 2018
  • 17:43 Nuova McLaren 720S da Ginevra a Shangai a 340 km/h
  • 12:35 BMW Serie 2 M240i xDrive e 220d Cabrio
  • 12:49 Renault Espace 2017: comodità alla francese
  • 12:44 Toyota Auris 2017: tutte le novità del restyling
  • 12:58 Renault Clio restyling 2017: novità estetiche e nuovi motori
Volkswagen Scirocco GTS 2015

Volkswagen Scirocco GTS: una nuova vettura dal carattere sportivo

Al Salone di Shanghai, che aprirà i battenti il 22 aprile, una delle novità maggiormente attese in termini di auto sportive e’ la nuova Volkswagen Scirocco GTS. L’azienda tedesca ha aggiornato il look della nuova Volkswagen Scirocco GTS, oltre ad offrire nuovi contenuti. Da segnalare, in particolare, le modifiche delle quali ha potuto usufruire il frontale come, ad esempio, la mascherina della calandra. È stato rivisto anche il paraurti, che può contare sulla presenza dei fendinebbia e degli indicatori di direzione integrati. L’aggiornamento della nuova Volkswagen Scirocco GTS ha anche interessato il posteriore che, oltre ad un paraurti rinnovato, mostra diversi dettagli interessanti. Nuovi sono anche i cerchi in lega, da 18 pollici, che sarà possibile ottenere, su richiesta, anche in una versione da 19 pollici.

Le fonti di ispirazione vengono da lontano: dalla versione del 1982 alla Golf GTI

La maggiore ispirazione della nuova Volkswagen Scirocco GTS è rappresentata, dagli anni Ottanta, soprattutto per quanto riguarda le scelte stilistiche. La prima versione della vettura è datata 1982; quell’anno, Volkswagen scelse di lanciare sul mercato un veicolo dal carattere maggiormente sportivo rispetto alla Scirocco. Il suo punto di riferimento, sul piano tecnico, era rappresentato dalla Golf GTI. Ora, dopo 33 anni, questa scelta viene riproposta, riprendendo quanto fatto in quell’occasione.

Le scelte a livello estetico: tanti dettagli e grafiche dedicate

Volkswagen-Scirocco-GTS-2015-RetroLa colorazione rappresenta un omaggio alla Volkswagen Scirocco GTS, grazie alla scelta di particolari in tinta nera; tra questi ultimi è possibile ricordare le calotte degli specchietti. Sempre come omaggio a quel periodo, si è scelto di realizzare delle grafiche dedicate; la casa tedesca le offrirà, di serie, all’interno del mercato cinese.
Tali particolari vengono abbinati in modo ottimale alle tinte adottate per la carrozzeria della nuova Volkswagen Scirocco GTS, come l’Indium Grey ed il Pure White. Oltre che sul piano estetico, le novità apportate dagli ingegneri Volkswagen interessano anche l’abitacolo.

Il carattere aggressivo dei nuovi interni della Volkswagen Scirocco GTS: dall’impianto di infotainment al nuovo volante sportivo

Volkswagen-Scirocco-GTS-2015-InterniLa scelta adottata per gli interni è stata quella di conferire a questi ultimi una maggiore aggressività, in linea con lo spirito sportivo del veicolo. Anche in questo caso più di uno spunto è stato fornito dalla Golf GTI. I sedili, ad esempio, rispetto alla Scirocco GTS presentano alcune modifiche, come l’adozione di sellerie in pelle; ma è il volante a fare bella mostra di sé. Si tratta di un modello sportivo che si contraddistingue per delle originali cuciture di colore rosso a contrasto.
Da segnalare il pomello del cambio, proposto in una forma inusuale, ossia quella di una pallina da golf, oltre alle finiture “nero lucido” utilizzate per la plancia.
L’impianto infotainment della nuova Volkswagen Scirocco GTS è stato denominato Composition Colour; si tratta di un modello di ultima generazione, che esordisce in tale vettura ma che verrà riproposto sui modelli che usciranno in futuro.

Gli optional: per aumentare la ricchezza della vettura con classe

Non mancano gli optional, che sono in grado di conferire ancora più eleganza alla Volkswagen Scirocco GTS:  la casa tedesca mette a disposizione dei propri clienti degli interni in pelle Vienna, ancora più elegante e funzionale è il tetto apribile. Come per le grafiche, anche questi ultimi due entreranno a far parte della dotazione di serie per il mercato cinese. La Volkswagen Scirocco GTS può avvalersi di un pacchetto, al quale è stato attribuito il nome di R-Line, composto, oltre che da un paraurti specifico, dalla presenza di minigonne laterali, da uno spoiler posteriore posizionato sul tetto e ad un diffusore, sempre sul posteriore. Anche in questo caso l’obiettivo è stato quello di accentuare la sportività della vettura. Se la versione del 1982 è stato il punto di partenza delle scelte estetiche, Volkswagen ha tenuto conto anche di quanto fatto per il modello che ha preceduto il restyling, datato 2012.

Le scelte a livello di motore: ancora maggiore potenza

I cambiamenti adottati riguardano anche il motore della nuova Volkswagen Scirocco GTS, in grado di garantire 10 cavalli in più; il propulsore 2.0 turbo, infatti, può contare su 220 cavalli. In termini di prestazioni questo si traduce in soli 6.5 secondi necessari per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo; la velocità massima, invece, è di 246 chilometri all’ora.
Il cambio è manuale ma è possibile, in alternativa, scegliere la versione a doppia frizione DSG; in entrambi i casi sono 6 i rapporti a disposizione. Per quanto riguarda la disponibilità sul mercato, nel continente europeo, sarà possibile trovare la vettura nelle concessionarie da fine maggio. Nel nostro Paese, invece, non sarà presente a listino, ma si potrà ordinare su richiesta.

La casa automobilistica tedesca, in considerazione della sempre maggiore richiesta, ha ritenuto necessario proporre alla propria clientela una nuova versione dell’ auto che attualmente sembra aver ricevuto maggiori consensi in termini di vendita: una maggiore sportività per raggiungere anche i piu’ esigenti.

Guarda il Video

© RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI RISERVATA

admin

RELATED ARTICLES