21 ottobre 2018
  • 11:43 Infiniti QX70 Limited Edition al salone di new york 2016
  • 14:48 Maserati Levante 2016 arriva la commercializzazione
  • 9:00 Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale
  • 9:00 Bugatti Vision Gran Turismo
  • 9:00 Toyota C-HR al Salone di Francoforte
Tesla Model S; Annunciata per dicembre un'evoluzione, finalmente svelato il mistero della "D".

 Tesla Model S; annunciata per dicembre un’evoluzione, finalmente svelato il mistero della “D”.

Svelato il mistero della famosa “D” mostrata da Musk, il fondatore di Tesla, in un messaggio rilasciato via Twitter. Si tratta di un’evoluzione della berlina appena presentata sul mercato, la Tesla Model S, attesa per il mese di dicembre.

È di pochi giorni fa la notizia di un tweet rilasciato da parte del fondatore di Tesla Elon Musk, attraverso il quale veniva annunciato un evento importante, all’interno del quale sarebbe stato svelato il significato della lettera “D”. Allegata al messaggio una foto che mostrava quella che potrebbe essere una Tesla Model S, con indicata la data del 9 di ottobre. Per qualche giorno il pubblico degli appassionati si è interrogato su cosa potesse rappresentare la sigla “D”.
È stato lo stesso costruttore californiano, nel corso di un evento apposito tenutosi a Los Angeles, a rivelare che la “D” rappresenterà una versione della stessa Tesla Model S. Tra le novità presenterà la trazione integrale (azionata dinamicamente) e ben 2 motori elettrici.

In sostanza la “D” indica il “Dual Motor”, ossia un sistema che si avvale di un doppio propulsore; quest’ultimo avrà un’unità posizionata sull’ asse anteriore e una sul retrotreno. In questo modo la berlina elettrica si potrà trasformare in una fantastica 4×4. Tale evoluzione della Tesla Model S presenterà la sigla P85D. La Tesla giungerà sul mercato nel mese di dicembre, con prestazioni destinate ad essere migliori di quelle già ottime della Model S. Si parla di un’accelerazione da 0 a 100 in soli 3 secondi e di un’autonomia che passerebbe a 442 chilometri in luogo dei 426 attuali.

Oltre alla lettera “D” sono state anche fornite delle spiegazioni in merito a quel misterioso “quell’altro” indicato via Twitter. Si tratta del debutto da parte di Tesla nel campo della guida autonoma; già con la Tesla Model S è stato introdotto un sistema che prevede che il pilota automatico entri in azione in alcune situazioni, ad esempio quando ci si trova nella necessità di dover effettuare un parcheggio. Il funzionamento del sistema è garantito da un radar e da un sonar ad ultrasuoni, combinati con le informazioni ottenute dal GPS. Lo stesso Musk ha voluto confermare che quanto fatto da Tesla con Model S ha permesso di offrire agli automobilisti un’auto dotata di guida semi-autonoma, anche se non ancora in grado di agire senza la supervisione del conducente.Tesla-Model-S-interior

Musk ha affermato che Tesla, nel prossimo futuro, implementerà i suoi sforzi per cercare di avvicinare quanto più possibile le autovetture ad un oggetto elettronico; gli esperti sono già al lavoro per aggiornare firmware e software della berlina elettronica.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione

RELATED ARTICLES