14 agosto 2018
  • 11:43 Infiniti QX70 Limited Edition al salone di new york 2016
  • 14:48 Maserati Levante 2016 arriva la commercializzazione
  • 9:00 Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale
  • 9:00 Bugatti Vision Gran Turismo
  • 9:00 Toyota C-HR al Salone di Francoforte

Fiat Panda e Freemont Cross: la citta’ incontra l’off road

Grazie al rilancio dei marchi del gruppo FCA, Fiat propone Panda Cross e Freemont Cross auto destinate a chi necessita di veicoli privi di compromessi.

Fiat-Panda-Cross-e-Freemont-CrossIn questi ultimi mesi Fiat si è dimostrata molto attiva nel mercato automobilistico presentando, prima al Salone di Ginevra e poi a Parigi, due nuove vetture, la Freemont Cross e la Panda Cross, dedicate entrambe a chi desidera avventurarsi in ambiti diversi da quelli urbani.
La Fiat Freemont Cross e la Panda Cross appaiono molto diverse, sia per quanto riguarda le dimensioni che a livello di impostazioni; in particolare, in merito a quest’ultimo punto, la Panda Cross appare più vicina al concetto di off-road, mentre la Freemont può essere accostata al segmento dei Suv, potendo contare anche sul sistema di trazione integrale. Entrambe offrono ottime sensazioni in presenza di fondo sterrato e innevato.

Fiat Panda Cross

La Panda Cross dispone di un’ottima potenza, erogata dal suo motore turbodiesel Multijet 1.3 da 80 cavalli. È disponibile anche una versione benzina 0.9 twinair turbo da 90 cavalli, che può tranquillamente affrontare pendenze di un certo rilievo senza alcun affanno. Sono molti i punti in comune con la Panda 4×4 che, più di 30 anni fa, è diventata, con il passare degli anni, una vettura mitica, oltre ad aver rappresentato il primo veicolo di piccole dimensioni a presentare un motore trasversale e una trazione integrale.

fiat-panda-crossIl suo sistema di trazione, inoltre, garantiva prestazioni ottimali in qualunque condizione. Rispetto alla Freemont, la Panda Cross ha un peso decisamente più contenuto e un assetto rialzato; inoltre, può contare su una sofisticata trazione integrale denominata “Torque“, che permette di ripartire la potenza ripartendo nei 2 assi la potenza a seconda delle condizioni di aderenza garantite dal terreno. Lo spirito da off-road è testimoniato anche dall’ampio scivolo anteriore e dalla protezione posteriore. Non mancano le tecnologie più avanzate, come il “Terrain Control“, un sistema attraverso il quale è possibile regolare la trazione scegliendo tra le 3 modalità diverse offerte (Auto, Lock e Hill Descent).

Freemont Cross

La Freemont Cross, invece, si avvale di un cambio automatico a 6 marce e di un assetto che permette di approcciarsi alla strada con una guida molto sportiva. Nata prendendo come modello la Dodge Journey del 2008, può contare su interni completamente rivisti e alcuni dettagli che la rendono accattivante per quanto riguarda il piano estetico. Sono state modificate anche le sospensioni, con ammortizzatori tarati in modo più rigido e attacchi studiati per ottenere migliori prestazioni.

Freemont-CrossGià da una veloce occhiata alla carrozzeria, è subito possibile notare il paraurti anteriore, che presenta tonalità Patinum Chrome; dettagli inediti sono rappresentati anche dalle minigomme laterali, dalle barre portatutto, dalla griglia anteriore e dai gruppi ottici. Rispetto la versione precedente è stato variato il paraurti, che ora può contare su una protezione del sottoscocca. I cerchi in lega sono neri e hanno dimensioni di 19 pollici. Per quanto riguarda gli interni, ottima è la selleria in pelle nera, con cuciture a vista (di colore grigio chiaro). In tema di motori, Freemont Cross si presenta sul mercato con un 2.0 litri turbodiesel (da 140 cavalli), al quale è abbinata una trasmissione manuale a 6 rapporti e la trazione anteriore, e un 2.0 litri a gasolio (170 cavalli a disposizione), con trazione anteriore o integrale.

freemont-cross-interniCome optional di serie vengono offerti il navigatore satellitare con schermo da 8.4 pollici, la connessione Bluetooth, la telecamera posteriore di parcheggio e l’impianto audio Premium Alpine, dotato di 6 altoparlanti. Per garantire la massima comodità, il sedile di guida è regolabile elettricamente (sono ben 10 le posizioni che può assumere), mentre il sedile del passeggero anteriore può essere completamente ripiegato. Inoltre, sia la seconda che la terza fila di sedili sono abbattibili, aumentando notevolmente la capacità di carico della vettura. Inoltre, Fiat ha voluto pensare alle famiglie con bambini, dotando il Freemont Cross di una seconda fila di sedili reclinabile che può contare su esclusivi rialzi integrati per i più piccoli; in questo modo, sarà possibile trasportare bambini dai 15 ai 36 chili senza dover adottare il seggiolino di sicurezza. Infine, altre dotazioni di serie sono rappresentate dagli specchietti esterni elettrici (che possono essere ripiegati e scaldati), dai 6 airbag, dai portabicchieri illuminati, dal Keyless Go (che permette di avviare il veicolo senza chiavi) e dai comandi audio e di regolazione della velocità posti direttamente sul volante.

Le versioni Cross riportano la Fiat nel segmento delle fuoristrada, abbandonato per dar posto alle versioni sport utility, ma che sicuramente vedranno nel breve periodo riprendere la progettazione per dar modo agli appassionati di poter vedere realizzati i propri desideri di off-road allo stato puro.

© RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI RISERVATA

admin

RELATED ARTICLES