8 dicembre 2018
  • 17:43 Nuova McLaren 720S da Ginevra a Shangai a 340 km/h
  • 12:35 BMW Serie 2 M240i xDrive e 220d Cabrio
  • 12:49 Renault Espace 2017: comodità alla francese
  • 12:44 Toyota Auris 2017: tutte le novità del restyling
  • 12:58 Renault Clio restyling 2017: novità estetiche e nuovi motori
Ferrari FXX K

Ferrari FXX K anima da pista in un livrea da strada

Dopo mesi di attese e di indiscrezioni è arrivato, per la Ferrari FXX K, il momento di mostrarsi al pubblico; è Abu Dhabi ad avere l’onore di ospitare la vettura che, grazie al Kers e all’ibrido, può contare sulla potenza garantita da ben 1.050 cavalli. Il prezzo rimane proibitivo: 2,5 milioni di euro.

Ferrari FXX K è unica a partire dalle modalità con le quali verrà offerta ai ricchi appassionati; una volta acquistata, infatti, darà al compratore il diritto di usufruire dei servizi offerti da un istruttore di guida per ben 2 anni. Grazie al suo aiuto si potranno eseguire dei test su pista per poi esaminare costantemente i dati della telemetria.
La lettera K che accompagna il nome indica la presenza del Kers, ma sono molti i ritrovati tecnologici che derivano dal mondo delle corse ad essere stati riportati sulla vettura.
XX“, invece, è una sigla che indica i programmi che Ferrari ha destinato ai suoi clienti; nel caso di questa nuova Ferrari, i clienti operano, in sostanza, come collaudatori e hanno la straordinaria opportunità di provare all’interno di una pista un’auto assolutamente unica.

Rispetto al modello “LaFerrari”, Ferrari FXX K viene presentata un’evoluzione del powertrain ibrido Hy-Kers, migliorato per consentire prestazioni ancora più avanzate proprio su pista.
Questa Supercar presenta un 12 cilindri dotato di nuovi alberi a camme, ai quali è stata affiancata una distribuzione meccanica delle valvole, sostituendo quella idraulica utilizzata nel modello “LaFerrari”. Sono stati modificati anche i condotti d’aspirazione, ai quali è stato assicurato un trattamento di lucidatura. Il fatto di rappresentare una vettura che potrà essere utilizzata esclusivamente su pista ha permesso alla scuderia di non impiegare i silenziatori.

Ferrari-FXX-K-RetroPer quanto riguarda l’elettronica, della Ferrari FXX K  è stata adottata una nuova centralina in grado di gestire in modo eccellente il motore. Il Kers è stato trasformato in una versione pensata per la pista, e può essere gestito dal pilota in 4 modi diversi a seconda del tipo di guida. La modalità Qualify, ad esempio, garantisce massime prestazioni nel caso in cui vengano percorsi solamente pochi giri. Prima di scendere in pista, invece, può essere utilizzata la modalità denominata Fast Charge, per ricaricare in modo molto rapido le batterie del sistema libero. Le impostazioni Long Run sono perfette per ottimizzare una performance all’interno di lunghe sessioni di guida. Infine, la Manual Boost è stata pensata per eseguire i sorpassi; quest’ultima è la modalità che più avvicina il kers a quello impiegato normalmente dalle macchine di Formula 1.

Ferrari FXX K si è affidata, per quanto riguarda le gomme, a pneumatici Pirelli, in particolare al modello P-Zero Slick. Sono dotati di sensori integrati che consentono di analizzare in tempo reale diverse informazioni, come quelle relative alla pressione e alla temperatura e altri dati connessi all’accelerazione. In questo modo il Traction Control può funzionare al meglio garantendo prestazioni eccellenti. Per quanto riguarda l’aerodinamica, è stata migliorata sia quella attiva che quella passiva, attraverso un muso dotato di ala a due elementi e di uno splitter maggiorato. È possibile, in tal modo, sfruttare a dovere il fondo piatto attraverso un sistema di aspirazione aerodinamica che sfrutta dei particolari condotti in grado di ridurre la pressione nel vano ruota.

Guarda il Video

© RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI RISERVATA

admin

RELATED ARTICLES