12 agosto 2018
  • 11:43 Infiniti QX70 Limited Edition al salone di new york 2016
  • 14:48 Maserati Levante 2016 arriva la commercializzazione
  • 9:00 Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale
  • 9:00 Bugatti Vision Gran Turismo
  • 9:00 Toyota C-HR al Salone di Francoforte
BMW X5 xDrive40e

La presenza di BMW al Salone di New York 2015 non è passata inosservata, grazie al carico di novità presentato nello stand riservato alla casa automobilistica tedesca: uno tra i piu’ importanti la nuova BMW X5 xDrive40e.

BMW X5 xDrive40e al salone di New York 2015: continua la presentazione di modelli elettrici

Sono stati diversi i modelli proposti, alcuni dei quali rappresentati da vetture destinate alle competizioni. Tra queste ultime è stata posta in primo piano la BMW Z4 GTML che è riuscita ad aggiudicarsi, solo qualche settimana fa, la sua prima vittoria in pista.

bmw-x5-xdrive40e-latoMolto ammirata la nuova BMW X5 xDrive40e, che rappresenta il primo veicolo Plug-In Hybrid della BMW. Tale Suv, già presentato in precedenza, si caratterizza per un motore termico 2.0 TwinPower Turbo, in grado di generare una potenza di 245 cavalli; questo propulsore abbinato ad un’ulteriore di natura elettrico è in grado di aumentare la potenza di ben 113 cavalli. Quest’ultimo motore viene alimentato attraverso una batteria (che assicura 9kWh) capace di far percorrere alla vettura 31 chilometri (questo utilizzando solo il motore elettrico).

Il carattere ecologico della BMW X5 xDrive40e

Sempre per quanto riguarda la BMW X5 xDrive40e, la sua produzione ha avuto luogo a Spartansburg, in South Carolina. A caratterizzare le batterie agli ioni di litio è la facilità di ricarica; infatti, è sufficiente collegarsi alla normale rete elettrica per potersi spostare senza alcun problema in ambito urbano. La presentazione della nuova BMW X5 xDrive40e al pubblico americano rappresenta un passo importante, in quanto proprio i cittadini statunitensi si sono dimostrati, finora, i più sensibili per quanto riguarda le tematiche relative alla tutela dell’ambiente; non a caso il mercato delle auto elettriche ottiene i suoi migliori risultati proprio negli Stati Uniti. Per tale motivo gli ingegneri della casa di Monaco hanno voluto garantire per la nuova BMW X5 xDrive40e una velocità di tutto rispetto anche nel caso in cui venga utilizzata la modalità zero emissioni. I 120 km/h raggiungibili in questo ambito sono sufficienti a percorrere non solo tratti cittadini, ma anche brevi distanze autostradali. A risaltare è il particolare schema tecnico, che permette di utilizzare la trazione integrale anche a zero emissioni.

La velocità di ricarica, le emissioni e i consumi

bmw-x5-xdrive40e-retroDa sottolineare come siano sufficienti meno di 3 ore per poter ricaricare le batterie della nuova BMW X5 xDrive40e; questo nel caso in cui vengano utilizzate, per l’operazione di ricarica, delle prese a 16 Ampere. Per verificare costantemente il livello di ricarica raggiunto, sarà sufficiente scaricare l’app BMW Remote. Attraverso quest’ultima lo smartphone potrà informare l’utente in tempo reale. Nonostante la presenza delle batterie il vano di carico rimane di ottime dimensioni, che variano da un minimo di 500 litri ad un massimo di 1.720 in base al posizionamento dello schienale del divanetto posteriore (può essere completamente ribaltato).
Per quello che concerne i consumi, la casa automobilistica ha indicato che la nuova BMW X5 xDrive40e può percorrere una distanza di 100 chilometri con soli 3,4 litri di benzina. Le emissioni di CO2, invece, si attestano sui 77 grammi per chilometro.

Il BMW i Wallbox ed il servizio BMW 360° ELETRIC

BMW-i-wallboxDue alternative alla presa di corrente sono rappresentate dalla BMW i Wallbox e dalle stazioni di carica pubbliche. Esiste anche una nuova versione delle stazioni di carica, la BMW i Wallbox Pro, che permette al guidatore di usufruire di servizi ulteriori. Ad esempio, è presente uno schermo a colori da 7 pollici con sistema touch-screen, attraverso il quale l’utente ha la possibilità di avere accesso a moltissimi dati relativi alla ricarica o a cicli precedenti della stessa.
Ad assicurare la massima soddisfazione del cliente è rivolto anche il BMW 360° ELECTRIC, che comprende servizi come il ChargeNow (che permette, tra l’altro, la fatturazione mensile delle ricariche), il Parknow Longterm (che fornisce un aiuto importante nella ricerca di parcheggi) e altri servizi rivolti alla manutenzione e all’assistenza.

Le altre vetture proposte da BMW al Salone di New York

2016-alpina-b6-xdrive-gran-coupeGrande spazio all’interno dello stand della casa automobilistica hanno avuto anche altre vetture realizzate dalla casa automobilistica tedesca, in particolare quelle appartenenti alla nuova BMW Serie 4 e alla Serie 4 Cabrio. Non è mancata neppure la Serie 5, oltre alla BMW X6 e alla X6M. Infine, sono stati presentate al pubblico anche le vetture firmate Alpina.
Tra queste ultime è sicuramente da sottolineare la presenza della BMW Alpina B6 xDrive Gran Coupé che, tra le sue caratteristiche distintive, può contare su un’ottima accelerazione in grado di consentirle di arrivare a 60 mph partendo da ferma in 3.6 secondi. La velocità massima raggiungibile, invece, si attesta sui 320 km/h. A consentire al veicolo di ottenere prestazioni di così alto livello è il motore 4.4 V8 twin-turbo a benzina, che è in grado di sviluppare una potenza di ben 600 cavalli. La vettura dispone di un cambio automatico ad 8 rapporti e può avvalersi della trazione integrale BMW xDrive.

La casa automobilistica di Monaco continua inarrestabile nell’attuazione del piano di commercializzazione presentato per l’anno 2015, che la vedrà protagonista nella distribuzione di nuovi modelli, propulsori di ultima generazione e soluzioni tecnologiche all’avanguardia.

Guarda il video della nuova BMW Alpina B6 xDrive Gran Coupè

© RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI RISERVATA

Redazione

RELATED ARTICLES