12 agosto 2018
  • 11:43 Infiniti QX70 Limited Edition al salone di new york 2016
  • 14:48 Maserati Levante 2016 arriva la commercializzazione
  • 9:00 Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale
  • 9:00 Bugatti Vision Gran Turismo
  • 9:00 Toyota C-HR al Salone di Francoforte
BMW ha presentato i nuovi motori che equipaggeranno da novembre le serie 2, serie 2 active-tourer e serie 5

Sul mercato dell’auto arrivano da novembre importanti novità per la BMW. In un annuncio la casa bavarese ha comunicato che per Serie 2, Serie 5 e Serie 2 Active Tourer sono in arrivo tre nuovi motori, ed anche un sistema di trazione integrale.

BMW ha presentato i nuovi motori che equipaggeranno da novembre le serie 2, serie 2 active-tourer e serie 5

La casa automobilistica tedesca è sempre una tra le prime a rinnovare costantemente il suo parco vetture con la ricerca di crescita complessiva e maggiore efficacia nelle prestazioni. BMW in questo caso lo fa attraverso nuovi motori, che rispondono pienamente a queste due caratteristiche. Sulla 220i Active Tourer, sarà montato un propulsore a 4 cilindri turbo, alimentato a benzina, da 2000 cmc di cilindrata e 192 cavalli di potenza ad un regime di rotazione di 4700 giri al minuto, mentre la coppia massima, a 1250 giri al minuto, sarà di 280 Nm. Questo motore che è caratterizzato dall’iniezione diretta, permette alla vettura di passare da 0 a 100 chilometri/ora il soli 7,5 secondi, ed anche di raggiungere una velocità massima pari a 230 chilometri/ora. La casa bavarese dichiara un consumo medio che oscilla tra 5,9 e 6,1 litri di carburante, ogni 100 chilometri, a seconda dell’allestimento della vettura. Per quanto riguarda le emissioni di CO2 in atmosfera, la casa dichiara che sono comprese nel range tra 137 e 142 grammi per chilometro percorso.
Il nuovo motore montato sulla 216d Active Tourer, è invece più parsimonioso. Si tratta di un turbodiesel completamente nuovo, a tre cilindri da 1500 cmc di cilindrata con 116 cavalli di potenza massima, che si ottiene a 4700 giri. La sua coppia è di 270 Nm, a 1450 giri al minuto. Per quanto riguarda l’accelerazione, per arrivare ai 100 chilometri orari occorrono 20,2 secondi. La velocità massima dichiarata per la 216d Active Tourer è di 195 chilometri orari. Per quanto riguarda il consumo, come detto più parsimonioso. Si parla di 3,8 / 3,9 litri ogni 100 chilometri. La sorella maggiore, 220d Active Tourer avrà invece un motore di maggiore cilindrata, 2 litri diesel, con architettura a 4 cilindri, e sovralimentato. Per questo motore le caratteristiche sono 190 CV di potenza a 4000 giri e 400 Nm di coppia, a 1.750 giri. Per quanto riguarda il consumo medio, BMW  dichiara 4.4-4.5 l/100 km. Questo stesso motore, le cui emissioni sono pari a 115-119 g/km, farà il suo debutto anche sulla “Serie 2 Coupè”. La 220d Coupè, può avere il cambio a 6 marce, od in alternativa l’automatico con 8 rapporti realizzato da ZF. Quando è montato il manuale, la 220d impiega 7,1 secondi a scattare da 0 fino a 100 km/h, ed il suo consumo medio rimane tra i 4.1 ed i 4.4 litri ogni 100 chilometri con emissione di CO2 che sono comprese fra i 107 ed i 115 g/chilometro. Se si opta per la trasmissione automatica scende il tempo di accelerazione, fino a 7 secondi netti, ed anche il consumo medio, a 3.8-4.1 litri/100 km, e di conseguenza le emissioni, comprese in questo caso fra 99 e 107 g/km.

BMW nel dare l’annuncio di questi nuovi motori,  ha confermato che arriverà molto presto sul mercato anche il sistema di trazione integrale “xDrive”, sia sulla 220d Active Tourer, che sulla 225i Active Tourer. Nel primo caso con un consumo medio di 4.6-4.8 l/100 km abbinato ad emissioni di CO2 tra 122 e127, mentre nel secondo i dati saranno 6.4-6.5 l/100 km per quanto riguarda il consumo e 148–152 g/km di CO2 per quanto riguarda le emissioni. Su entrambe le vetture sarà montato il cambio automatico con 8 marce.
BMW  lancia i suoi nuovi motori anche a bordo delle vetture della serie 5; Il 2000 turbodiesel sulla 520d, sia berlina che in versione station wagon, e sulla 518d, in questo caso con una versione che limita la potenza a 150 cavalli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Redazione

RELATED ARTICLES