12 agosto 2018
  • 11:43 Infiniti QX70 Limited Edition al salone di new york 2016
  • 14:48 Maserati Levante 2016 arriva la commercializzazione
  • 9:00 Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale
  • 9:00 Bugatti Vision Gran Turismo
  • 9:00 Toyota C-HR al Salone di Francoforte
Nuova Alfa Romeo Giulia 2016

Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato, per il 24 giugno 2015, la presentazione della nuova  Alfa Romeo Giulia.

Per ora non è stato confermato ufficialmente il nome; ne è stato adottato uno provvisorio, ossia Alfa Romeo Giulia.

La nuova Alfa Romeo Giulia: progettata per sfidare le vetture tedesche

L’attesa è molta, sia da parte dei possibili acquirenti che dai vertici Alfa Romeo. L’obbiettivo, attraverso la nuova Alfa Romeo Giulia, è quella di lanciare una sfida alle case automobilistiche tedesche, in particolare alla cosiddetta concorrenza della categoria premium. Inoltre, quella proposta da FCA sarà una vettura che potrà dare un segnale di svolta anche per le produzioni degli anni a venire. Per poter provare il modello della nuova Alfa Romeo Giulia, purtroppo, non sarà sufficiente attendere il 24 di giugno 2015, in quanto è stato comunicato che le vendite all’interno delle concessionarie avranno luogo non prima dell’inizio del 2016, cominciando dal mercato europeo e, successivamente, approdando anche in quello statunitense. Si parla, a tal proposito, del primo trimestre del prossimo anno. Nel frattempo, comunque, chi visiterà l’Expo potrà ammirare, successivamente alla presentazione ufficiale, una ventina di Alfa Romeo Giulia all’interno dell’esposizione.

Le versioni che verranno lanciate inizialmente

Nuova-Alfa-Romeo-Giulia-2016-Foto-Spia-RetroIl ritardo nella commercializzazione è dovuto al fatto che la produzione della nuova Alfa Romeo Giulia avverrà solo a partire dagli ultimi mesi del 2015. È stato scelto lo stabilimento di Cassino, situato nel Lazio, all’interno della provincia di Frosinone. In base alle notizie circolate nelle scorse settimane, è già stata fatta chiarezza in merito alle motorizzazioni che verranno inizialmente lanciate sul mercato. In particolare, per quanto riguarda le versioni a benzina, sarà proposto un motore 2.0 quattro cilindri turbo, che potrà contare sull’iniezione diretta e sul fatto di essere un propulsore Multiair. Permetterà di disporre di una potenza capace di arrivare ai 330 cavalli. In alternativa, sarà possibile optare per un motore 2.9 V6; quest’ultimo sarà di derivazione Maserati, caratteristica che aggiunge ancora più prestigio alla vettura, in quanto realizzato a Maranello dalla stessa Ferrari. A livello di prestazioni, la versione con il  motore 2.9 V6 rappresenterà il top, con una potenza che dovrebbe toccare i 520 cavalli. Se così fosse, raggiungerebbe lo stesso livello di potenza di vetture ormai entrate nella leggenda come la Giulia GTA oppure quelle prodotto sotto il celebre marchio di auto da corsa Quadrifoglio Verde.
Passando ad esaminare le versioni diesel della nuova Alfa Romeo Giulia, invece, sarà proposto un motore 2.2 JTDm quattro cilindri, che metterà a disposizione dai 135 ai 210 cavalli.
Inoltre, come omaggio alla 156, l’intenzione è quella di lanciare anche una Alfa Romeo Giulia Sportwagon ed un SUV medio, quest’ultimo derivato direttamente dalla stessa Giulia.

Le caratteristiche estetiche della Alfa Romeo Giulia

Nuova-Alfa-Romeo-Giulia-2016-Foto-Spia-LatoLa scelta di programmare la presentazione per il 24 giugno non è stata casuale in quanto, proprio in quella data, il brand del Biscione si troverà a festeggiare il suo 105° compleanno; un traguardo importante per un marchio storico, da celebrare assolutamente. Proprio in tale occasione, i vertici della casa automobilistica riapriranno anche il Museo Alfa Romeo, situato ad Arese; si tratta del luogo nel quale aveva operato per decenni la sede storica della stessa Alfa Romeo. Per quello che concerne i dettagli estetici, innanzitutto deve essere segnalato come la nuova Alfa Romeo Giulia arriverà a sfiorare la lunghezza di 475 centimetri. Si caratterizzerà per una linea particolarmente sportiva, che trarrà giovamento dalla presenza di finiture estremamente curate. In merito alla trazione, la scelta è stata quella di tornare ad offrire una trazione posteriore; chi lo desidera, comunque, potrà optare per una tipologia di trazione integrale permanente.

I programmi del gruppo FCA fino al 2017: arriveranno sul mercato 8 nuovi modelli

Il 2015 del gruppo FCA è il primo anno nel quale troveranno riscontro le indicazioni fornite dal piano industriale presentato nel maggio 2014. Si era parlato, in quell’occasione, di un intenso programma di investimenti, oltre che della volontà di lanciare, entro il 2018, ben otto nuovi modelli. L’obiettivo è quello di andare a conquistare il mercato nordamericano, ma anche quelli di altri Paesi nei quali, finora, Alfa Romeo non ha avuto occasione di operare. In termini numerici, la casa automobilistica ha chiarito di voler vendere, in tutto il mondo, circa 400 mila autovetture, 3/4 delle quali equamente divise tra Europa e Nord America. L’idea è quella di insistere sui modelli di alta gamma, da realizzare all’interno di diversi stabilimenti italiani. Già ad inizio 2015 si è assistito al lancio da parte di FCA della 4C Spider. Successivamente all’Alfa Romeo Giulia, sarà la volta di una berlina appartenente al segmento E, che verrà proposta come erede della 166. Per nuovi modelli di Suv sarà necessario, invece, attendere fino al 2017. Arriveranno anche una vettura sportiva di alta gamma e due veicoli compatti, destinati a sostituire la Giulietta.

Il gruppo Italo Americano, come prospettato, procede inesorabile nel piano di rilancio di tutti i marchi automobilistici appartenenti alla Holding, con la speranza di poter concorrere nel futuro con le concorrenti tedesche ma riteniamo che il distacco delineatosi sarà molto difficile da colmare nonostante tutte le azioni intraprese.

Guarda il Video della nuova Alfa Romeo Giulia 2016

© RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI RISERVATA

Redazione

RELATED ARTICLES